Investimento sostenibile per l’azienda portuale Seagull

Investimento sostenibile per l’azienda portuale Seagull

 

02.02.2022. Si è svolta l’inaugurazione presso il Porto di Oristano della nuova gru mobile da 80 tonnellate entrata a far parte del parco mezzi di Seagull, Impresa portuale appartenente a Maffei Sarda Silicati (gruppo Minerali Industriali).

Il nuovo mezzo, una Italgru IMHC 1580, sarà destinato in particolare alle merci alla rinfusa, e rappresenta una grande acquisizione per il porto sardo, che può ora contare su una grande potenzialità di tonnellaggio in vista anche delle navi di notevoli dimensioni che ultimamente stanno approdando.

Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna (Massimo Deiana), il comandante della Capitaneria di Porto di Oristano (Matteo Gragnani), il comandante Provinciale Guardia di Finanza – Col. Giancarlo Sulsenti –  e il Cap. Andrea Piergiacomi del Monte, comandante del Gruppo Guardia di Finanza di Oristano, Reparto quest’ultimo competente sulla vigilanza doganale portuale, il Direttore del Consorzio Industriale Oristanese (Marcello Siddi), il Sindaco di Santa Giusta (Andrea Casu) e il Parroco (Mons. Paolo Ghiani) che ha benedetto la nuova gru, in presenza dei dipendenti dell’azienda e dei rappresentanti delle società che collaborano a vario titolo con la Seagull.

 

 

 

 

“Un plauso va alla Seagull che si è dotata di un nuovo mezzo”, ha sottolineato Massimo Deiana. “Questa gru sarà in grado di far fronte a una crescita dei trasporti mai fermata. Nel periodo dal 2016 a oggi abbiamo un 41% in più da merci rinfuse e liquide e un 21% per quelle solide. Il traffico è cresciuto quasi del doppio. È un dato importante e ci sta dando forti indicazioni per rimettere in sesto anche le infrastrutture del porto. Ogni settimana riceviamo richieste di operatori che guardano a Oristano per investimenti o ipotesi di insediamento”.

(fonte: https://www.linkoristano.it/2022/02/02/sicurezza-e-servizi-piu-rapidi-al-porto-di-oristano-con-la-nuova-gru-da-80-tonnellate/)

 

Una nuova opportunità dunque questo investimento, in termini di sicurezza e operatività della società. Il mezzo è infatti interconnesso a un pc dedicato, che permette di monitorare in tempo reale i suoi parametri, in modalità continuativa. Il grande tonnellaggio permette di aumentare le prestazioni, la rapidità delle stesse e di riflesso consentirà ai clienti di spuntare prezzi più vantaggiosi sul nolo delle navi, incrementando l’affidabilità stessa dell’azienda che dal 1991 opera nel porto oristanese.

La gru è già dotata di un motore elettrico che permetterà di ridurre al minimo l’impatto ambientale, non appena sarà eseguito l’elettrificazione della banchina. L’azienda si è detta disposta ad effettuare un investimento in un parco fotovoltaico in modo da poter alimentare la gru con energia elettrica “verde”.

Un investimento importante dunque, per la società, ma non solo: fornitori, clienti, e ambiente, nell’ottica di soddisfare le esigenze attuali e future dei propri stakeholder.

 

Visita il sito web di SEAGULL